Combinare la passione per l'arte con la riqualificazione del territorio, l'architettura con il design, l'amore per la propria storia con la ricerca e l'innovazione, l'urbanistica con la voglia di leggere la città come scena di vita dei suoi abitanti. Che in essa lasciano e cercano segni, riferimenti, memoria, identità. Questo è il progetto di Portocittà.

Un progetto che si estende su una superficie complessiva di quasi mezzo milione di metri quadrati e che, grazie anche ai contributi che emergeranno da un concorso internazionale di progettazione, prevede la ristrutturazione di tutti gli edifici di elevato pregio architettonico del Porto Vecchio coniugata alla realizzazione di nuove strutture che andranno armonicamente ad inserirsi nel contesto che le circonda.

Molteplici le funzioni che andranno ad insediarsi, tra le quali alberghi, negozi, spazi espostivi e formativi. La realizzazione di due porti turistici darà inoltre la possibilità di ospitare oltre 360 imbarcazioni da diporto. Il network di partner industriali e finanziari attivato da Portocittà č in grado di "aprire" il Porto Vecchio a investitori di calibro internazionale, generando un significativo impatto positivo non solo sull'indotto produttivo in fase di cantiere, ma anche sulla collettività. Perchè la rivitalizzazione del Porto Vecchio ha anche la funzione di "animatore" economico, sociale e culturale di Trieste. In un dialogo costante e costruttivo con tutte le istituzioni locali.